18 Settembre 2020

Vendemmia 2020, le premesse di una grande annata


Sarà una vendemmia 2020 anomala  e del resto cosa c’è stato di normale in questo anno?
Le piogge di giugno e il clima temperato dei primi giorni di luglio soprattutto durante le ore notturne, facevano intravedere la possibilità di una vendemmia più tranquilla, senza le maturazioni repentine che si sono avute negli anni passati a causa del gran caldo.
Purtroppo questo trend non si è smentito, l’assoluta mancanza di piogge in agosto e l’aumento delle temperature hanno  determinato una maturazione anticipata di alcuni vitigni come il vermentino e il sangiovese. Nonostante ciò la qualità dell’uva ad oggi raccolta risulta alta soprattutto per il Merlot e il Cabernet Franc, per questi due vitigni anche nel 2020 abbiamo fatto una selezione dei migliori grappoli per fare una fermentazione in barrique aperte per poi realizzare un vino ad edizione limitata.
Il Vermentino ha avuto una maturazione più veloce quest’anno ma la qualità dell’uva era eccezionale, di quelle che si ricordano nei decenni, insomma la vendemmia deve ancora finire ma le premesse per vini di una grande annata ci sono tutte, non resta che aspettare il responso dell’assaggio in bottiglia!

Altre storie

citta del vino accordo premio

Accordo 2020 da medaglia d’Oro

Altre due grandi soddisfazioni arrivano dai concorsi internazionali sul vino. Questa volta si tratta di un concorso che ha sede in Italia organizzato dall’associazione delle Città del Vino. In questa edizione i nostri vini in concorso erano L’Assiolo 2016 e Accordo 2020 entrambi hanno raggiunto la medaglia d’oro. È...

rigoli_events_21_61-min

Rigoli Events, vino musica and show altro successo

Rigoli Events continua, anche nel 2021 la nostra azienda non ha fatto mancare la sua serata dedicata al buon cibo e alla musica dal vivo e naturalmente hai nostri vini. L’appuntamento ormai atteso dai nostri affezionati si è svolto nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, il Catering è stato...

gelata

Dopo le gelate, la conta dei danni. Soprattutto in Toscana, Umbria ed Emilia Romagna

L’ondata di gelo che ha investito l’Italia nei giorni successivi alla Pasqua ha avuto conseguenze difformi, a seconda dei territori, su tutto il territorio nazionale. La situazione, da quanto emerge dal monitoraggio di Assoenologi (Associazione Enologi Italiani), appare oggi distribuita a macchia di leopardo, ma a soffrire di più...

Newsletter

Iscriviti alla newsletter.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

La parola del momento