23 Agosto 2018

Vendemmia 2018 nella nuova Cantina Rigoli

vendemmia 2018Ancora pochi giorni e la vendemmia 2018 dell’Azienda Rigoli avrà inizio.
Questo è un anno particolare; sarà infatti il primo raccolto che verrà vinificato nella nuova cantina appena ultimata. Un impianto dotato delle più recenti tecnologie per la vinificazione, con vasche in acciaio inox a temperatura controllata per la fermentazione. Il nuovo locale tinaia è stato ricostruito completamente ed ampliato secondo i piani di sviluppo aziendale per un totale di 250 mq.
Si prevede infatti nei prossimi 3 anni di impiantare nuovi ettari di vigneto. Anche il locale bariccaia è stato ingrandito e attrezzato con la strumentazione per la regolazione ottimale dell’umidità.
A questi spazi si aggiungeranno altri ambienti per l’imbottigliamento, per lo stoccaggio e una nuova sala degustazione.
II tutto s’inserisce nel contesto del nuovo piano di sviluppo dell’Azienda Rigoli.
L’ingresso di Edoardo e Niccolò darà un notevole apporto alla crescita della qualità dei prodotti, all’ estensione verso i mercati esteri e ad incrementare l’accoglienza degli enoappassionati con visite in cantina, degustazioni guidate e visite in vigneto.
Il 2018 si presta ad essere considerata come un’ annata anomala, del resto lo è stato anche il clima da aprile in poi con un maggio/giugno molto piovosi ed un luglio/agosto molto caldi.
Nonostante ciò anche il 2018 sarà un’annata che potenzialmente potrà dare ottimi vini; non resta che attendere l’inizio della vendemmia!

 

Altre storie

rigoli_post_eventi_2020_E1

8 Agosto, degustazione in musica all’azienda Rigoli

L’azienda Rigoli prosegue la tradizione di eventi estivi con degustazione di vini e live music. Quest’anno la serata si terrà Sabato 8 agosto con una cena-degustazione dei nostri vini bianchi e rosato (ACCORDO, STRADIVINO, ALMA ROSE’), il menù prevede 3 portate a base di pesce curate dallo chef Giorgio...

1200px-Langhe

Intervista a Luigi Moio sul Paesaggio Italiano

L’ITALIA: UN MUSEO A CIELO APERTO DI PAESAGGI DISEGNATI DAI VITIGNI Professor Moio condivide l’idea che i paesaggi ita­liani siano stati disegnati anche dai vigneti? La viticoltura ha dato un contributo importantissi­mo al disegno del paesaggio italiano. Abbiamo una diversità incredibile di condizioni pedoclimatiche dalle Alpi fino alla Sicilia....

il paesaggio

Il Paesaggio del vino protagonista de Il Sommelier

I PAESAGGI DEL VINO A fine aprile scorso, la Fondazione Edison, in col­laborazione con Federvini, ha lanciato sul web Ar­tedivino, un filmato del registra tedesco Alexander Kockerbeck che documenta, in circa quaranta mi­nuti, il legame tra il nettare di Bacco, il territorio, l’arte e la cultura inquadrando numerosi scorci...

Newsletter

Iscriviti alla newsletter.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

La parola del momento