7 Settembre 2016

E’ iniziata la Vendemmia 2016 all’Azienda Rigoli

La Vendemmia 2016 dell’Azienda Rigoli è iniziata il 5 settembre, anche questa sarà un’annata da ricordare. La stagione primavera/estate è stata calda e con poca umidità, le precipitazioni sono state scarse ma non hanno intaccato lo sviluppo biologico della pianta e la qualità dell’uva, questo ha limitato la presenza di agenti patogeni.IMG_9578

Il clima asciutto ha comportato un anticipo dell’inizio della raccolta di circa 10 giorni per alcune varietà: il Merlot è stato il primo ad essere lavorato, questo si presentava con grappoli corposi e compatti, il mosto ha rivelato da subito un inteso colore e aromi di frutta rossa con un buon equilibrio tra acidità e zuccheri con un grado potenziale di 14,5%.
Dopo il Merlot, il Vermentino. Anche i grappoli di questo vitigno erano quasi totalmente privi di difetti e la sfogliatura di giugno ha garantito una maturazione omogenea e gli acini si presentavano con la classica doratura.
La vendemmia proseguirà ancora fino ai primi di ottobre con la raccolta dell’Ansonica che sarà destinata alla produzione del Magistro, a seguire il Sangiovese e il Cabernet.

Altre storie

memoria olfattiva

LA MEMORIA OLFATTIVA NELL’ ANALISI SENSORIALE DEI VINI

La capacità di riconoscere un determinato stimolo olfattivo si­gnifica attuare un’operazione di discriminazione e appartenenza a gruppi o classi di famiglie odo­rose raggruppate e ordinate nel­la nostra memoria olfattiva. La determinazione di un riconosci­mento olfattivo passa attraverso l’attribuzione di un determinato utilizzo di un descrittore seman­tico che appartiene al...

VAL-CORNIA_64x88-new-verde

Sirio la mappa interattiva della Val di Cornia

Da oggi è diposibile in tutte le principali strutture ricettive la mappa Sirio, una mappa interattiva on-line e cartacea dove trovare informazioni su sport out-door, percorsi ciclabili e sentieri trecking nonchè su ristoranti, agriturismi e punti ristoro. Richiedetela negli esercizi convenzionati!

etruschi_tarquinia_tombe

IL VINO TRA I MITI FONDATIVI DELLA CULTURA OCCIDENTALE

“Dioniso fu un giorno ospitato da Eneo (Oineùs) e si innamorò della moglie Altea. Quando Eneo se ne accorse, uscì volontariamente dalla città con un pretesto. Dioniso giacque con Altea, con la quale generò Deianira; a Eneo poi, in cambio della sua generosa ospitalità, donò la vite e gli...

Newsletter

Iscriviti alla newsletter.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

La parola del momento