15 Marzo 2020

Montepitti brilla d’argento in Germania

suvereto
Siamo felici di condividere con voi un importante riconoscimento che è stato dato al nostro vino MONTEPITTI 2017 dal concorso enologico internazionale di Berlino, “Berliner Wine Trophy”. Si tratta della medaglia d’argento, che ci dà soddisfazione in particolare perché questo vino, Sangiovese 100%, è a denominazione DOC Val di Cornia-Suvereto, pensiamo, quindi, che tale riconoscimento oltre che esserlo per la nostra azienda lo sia anche per tutto il nostro territorio.
MONTEPITTI è il vino che rappresenta la nostra anima e la nostra storia: la prima uscita dell’etichetta è stata nel 1994, il suo nome è il riferimento al toponimo della collina che si trova proprio dietro la nostra azienda al confine tra i comuni di Campiglia mma e Suvereto e dove ai suoi piedi sono state impiantate le viti di Sangiovese
Viene prodotto con un sesto di impianto di 5100 viti per ettaro con una produzione  di 70 ql/ha; in vendemmia si procede con una vinificazione in rosso in tini di acciaio a temperatura controllata, segue poi un affinamento di 8 mesi in antichi tini di cemento, che appartenevano alla nostra famiglia e che sono stati restaurati, il numero di bottiglie annuo prodotto è di 7.500.
Montepitti è un vino dal profumo di ciliegia marasca con un finale balsamico, in bocca ha un tannino vivace ma non pungente grazie all’affinamento, ha una lunga persistenza ed un finale leggermente sapido. Ottimo l’abbinamento con carne rossa di medio-lunga cottura.

Altre storie

rigoli_post_eventi_2020_E1

8 Agosto, degustazione in musica all’azienda Rigoli

L’azienda Rigoli prosegue la tradizione di eventi estivi con degustazione di vini e live music. Quest’anno la serata si terrà Sabato 8 agosto con una cena-degustazione dei nostri vini bianchi e rosato (ACCORDO, STRADIVINO, ALMA ROSE’), il menù prevede 3 portate a base di pesce curate dallo chef Giorgio...

1200px-Langhe

Intervista a Luigi Moio sul Paesaggio Italiano

L’ITALIA: UN MUSEO A CIELO APERTO DI PAESAGGI DISEGNATI DAI VITIGNI Professor Moio condivide l’idea che i paesaggi ita­liani siano stati disegnati anche dai vigneti? La viticoltura ha dato un contributo importantissi­mo al disegno del paesaggio italiano. Abbiamo una diversità incredibile di condizioni pedoclimatiche dalle Alpi fino alla Sicilia....

il paesaggio

Il Paesaggio del vino protagonista de Il Sommelier

I PAESAGGI DEL VINO A fine aprile scorso, la Fondazione Edison, in col­laborazione con Federvini, ha lanciato sul web Ar­tedivino, un filmato del registra tedesco Alexander Kockerbeck che documenta, in circa quaranta mi­nuti, il legame tra il nettare di Bacco, il territorio, l’arte e la cultura inquadrando numerosi scorci...

Newsletter

Iscriviti alla newsletter.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

La parola del momento